Detox: come e quando depurare l’organismo?

Gli organi emuntori regolano l’equilibrio metabolico. Comunemente si ritiene che i metodi detox aiutino il corpo a rimuovere le tossine e favoriscano il benessere. Tuttavia, non esistono prove scientifiche della loro efficacia.

In primavera cresce il bisogno di «alleggerire» il corpo e purificarlo dalle «scorie» accumulate durante l’inverno. Questo, pertanto, è il momento ideale per iniziare un processo di disintossicazione.

Per disintossicazione o «detox» s’intende il processo di eliminazione delle sostanze nocive penetrate nell’organismo attraverso l’alimentazione, le mucose o la pelle. Nel mondo industrializzato in cui viviamo, il nostro corpo è esposto a sostanze nocive e sintetiche come pesticidi, conservanti, metalli pesanti e interferenti endocrini. Per contrastare questi effetti dannosi, l’organismo può contare su un raffinato sistema di depurazione: gli organi emuntori, tra cui fegato, reni, polmoni, pelle, e il sistema linfatico trasportano le sostanze nocive verso l’esterno. Queste sostanze, in genere, vengono eliminate nel giro di qualche ora o di pochi giorni. Altre invece vengono smaltite molto lentamente, perché si accumulano nel tessuto adiposo, talvolta nel corso degli anni.

Efficacia controversa

In medicina, per «disintossicazione» s’intendono i processi finalizzati a eliminare dal corpo sostanze stupefacenti, come alcol e nicotina. Chi evita fumo e alcol, segue una dieta equilibrata, fa molto movimento, dorme a sufficienza e beve acqua nella giusta quantità, non ha bisogno di disintossicare l’organismo. Ciò non è tuttavia il caso per molte persone: frullati, tisane, lavaggi intestinali e un’alimentazione basata sull’equilibrio acido-base aiutano quindi a liberare il corpo da scorie e tossine. Secondo i medici, gli effetti positivi sono più psicologici e psicosomatici che non biochimici. Se la medicina convenzionale mette in dubbio ­l’efficacia della disintossicazione perché la presenza di scorie non è dimostrabile scientificamente, la medicina complementare è convinta dell’utilità dei metodi detox, e in alcuni casi ritiene che abbiano persino effetti terapeutici. L’idea della disintossicazione non è nuova: alcuni metodi sono parte integrante dell’Ayurveda, la medicina tradi­zionale indiana, e della medicina tradi­zionale cinese e hanno lo scopo di aiutare il corpo a eliminare le sostanze nocive.

Stimolare il metabolismo

Ecco alcuni suggerimenti di comprovata efficacia per favorire la depurazione dell’organismo:

  • Bere molto. Si consiglia di assumere da due a due litri e mezzo di liquidi al giorno, meglio se acqua o tisane non zuccherate. Come regola generale, i nutrizionisti raccomandano di bere 30–40 millilitri d’acqua per ogni chilo di peso corporeo.
  • Fare movimento, meglio se all’aperto, stimola la circolazione e accelera il metabolismo.
  • Dormire a sufficienza regola il metabolismo. Se i momenti di riposo sono troppo brevi, il corpo non riesce a metabolizzare il cibo.
  • Mangiare sano. Evitare alcol e fumo. Ridurre il consumo di caffè, zucchero, piatti pronti, salumi e carni elaborate. Cucinare con ingredienti freschi e consumare grandi quantità di verdura, insalata, frutta, pesce e oli di alta qualità.

santé24 è disponibile 24 ore su 24 per rispondere a domande nel campo dell’alimentazione, dell’attività fisica e del benessere. Per gli assicurati SWICA il servizio è gratuito. Gli assicurati che adottano uno stile di vita sano e attento al proprio benessere ricevono un contributo fino a CHF 800.– all’anno* dalle assicurazioni complementari COMPLETA PRAEVENTA e OPTIMA.

*Cliccare per i dettagli sul contributo: alimentazione, attività fisica, benessere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Detox: come e quando depurare l’organismo?

Gli organi emuntori regolano l’equilibrio metabolico. Comunemente si ritiene che i metodi detox aiutino il corpo a rimuovere le tossine e favoriscano il benessere. Tuttavia, non esistono prove scientifiche della loro efficacia.

In primavera cresce il bisogno di «alleggerire» il corpo e purificarlo dalle «scorie» accumulate durante l’inverno. Questo, pertanto, è il momento ideale per iniziare un processo di disintossicazione.

Per disintossicazione o «detox» s’intende il processo di eliminazione delle sostanze nocive penetrate nell’organismo attraverso l’alimentazione, le mucose o la pelle. Nel mondo industrializzato in cui viviamo, il nostro corpo è esposto a sostanze nocive e sintetiche come pesticidi, conservanti, metalli pesanti e interferenti endocrini. Per contrastare questi effetti dannosi, l’organismo può contare su un raffinato sistema di depurazione: gli organi emuntori, tra cui fegato, reni, polmoni, pelle, e il sistema linfatico trasportano le sostanze nocive verso l’esterno. Queste sostanze, in genere, vengono eliminate nel giro di qualche ora o di pochi giorni. Altre invece vengono smaltite molto lentamente, perché si accumulano nel tessuto adiposo, talvolta nel corso degli anni.

Efficacia controversa

In medicina, per «disintossicazione» s’intendono i processi finalizzati a eliminare dal corpo sostanze stupefacenti, come alcol e nicotina. Chi evita fumo e alcol, segue una dieta equilibrata, fa molto movimento, dorme a sufficienza e beve acqua nella giusta quantità, non ha bisogno di disintossicare l’organismo. Ciò non è tuttavia il caso per molte persone: frullati, tisane, lavaggi intestinali e un’alimentazione basata sull’equilibrio acido-base aiutano quindi a liberare il corpo da scorie e tossine. Secondo i medici, gli effetti positivi sono più psicologici e psicosomatici che non biochimici. Se la medicina convenzionale mette in dubbio ­l’efficacia della disintossicazione perché la presenza di scorie non è dimostrabile scientificamente, la medicina complementare è convinta dell’utilità dei metodi detox, e in alcuni casi ritiene che abbiano persino effetti terapeutici. L’idea della disintossicazione non è nuova: alcuni metodi sono parte integrante dell’Ayurveda, la medicina tradi­zionale indiana, e della medicina tradi­zionale cinese e hanno lo scopo di aiutare il corpo a eliminare le sostanze nocive.

Stimolare il metabolismo

Ecco alcuni suggerimenti di comprovata efficacia per favorire la depurazione dell’organismo:

  • Bere molto. Si consiglia di assumere da due a due litri e mezzo di liquidi al giorno, meglio se acqua o tisane non zuccherate. Come regola generale, i nutrizionisti raccomandano di bere 30–40 millilitri d’acqua per ogni chilo di peso corporeo.
  • Fare movimento, meglio se all’aperto, stimola la circolazione e accelera il metabolismo.
  • Dormire a sufficienza regola il metabolismo. Se i momenti di riposo sono troppo brevi, il corpo non riesce a metabolizzare il cibo.
  • Mangiare sano. Evitare alcol e fumo. Ridurre il consumo di caffè, zucchero, piatti pronti, salumi e carni elaborate. Cucinare con ingredienti freschi e consumare grandi quantità di verdura, insalata, frutta, pesce e oli di alta qualità.

santé24 è disponibile 24 ore su 24 per rispondere a domande nel campo dell’alimentazione, dell’attività fisica e del benessere. Per gli assicurati SWICA il servizio è gratuito. Gli assicurati che adottano uno stile di vita sano e attento al proprio benessere ricevono un contributo fino a CHF 800.– all’anno* dalle assicurazioni complementari COMPLETA PRAEVENTA e OPTIMA.

*Cliccare per i dettagli sul contributo: alimentazione, attività fisica, benessere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Detox: come e quando depurare l’organismo?

Gli organi emuntori regolano l’equilibrio metabolico. Comunemente si ritiene che i metodi detox aiutino il corpo a rimuovere le tossine e favoriscano il benessere. Tuttavia, non esistono prove scientifiche della loro efficacia.

In primavera cresce il bisogno di «alleggerire» il corpo e purificarlo dalle «scorie» accumulate durante l’inverno. Questo, pertanto, è il momento ideale per iniziare un processo di disintossicazione.

Per disintossicazione o «detox» s’intende il processo di eliminazione delle sostanze nocive penetrate nell’organismo attraverso l’alimentazione, le mucose o la pelle. Nel mondo industrializzato in cui viviamo, il nostro corpo è esposto a sostanze nocive e sintetiche come pesticidi, conservanti, metalli pesanti e interferenti endocrini. Per contrastare questi effetti dannosi, l’organismo può contare su un raffinato sistema di depurazione: gli organi emuntori, tra cui fegato, reni, polmoni, pelle, e il sistema linfatico trasportano le sostanze nocive verso l’esterno. Queste sostanze, in genere, vengono eliminate nel giro di qualche ora o di pochi giorni. Altre invece vengono smaltite molto lentamente, perché si accumulano nel tessuto adiposo, talvolta nel corso degli anni.

Efficacia controversa

In medicina, per «disintossicazione» s’intendono i processi finalizzati a eliminare dal corpo sostanze stupefacenti, come alcol e nicotina. Chi evita fumo e alcol, segue una dieta equilibrata, fa molto movimento, dorme a sufficienza e beve acqua nella giusta quantità, non ha bisogno di disintossicare l’organismo. Ciò non è tuttavia il caso per molte persone: frullati, tisane, lavaggi intestinali e un’alimentazione basata sull’equilibrio acido-base aiutano quindi a liberare il corpo da scorie e tossine. Secondo i medici, gli effetti positivi sono più psicologici e psicosomatici che non biochimici. Se la medicina convenzionale mette in dubbio ­l’efficacia della disintossicazione perché la presenza di scorie non è dimostrabile scientificamente, la medicina complementare è convinta dell’utilità dei metodi detox, e in alcuni casi ritiene che abbiano persino effetti terapeutici. L’idea della disintossicazione non è nuova: alcuni metodi sono parte integrante dell’Ayurveda, la medicina tradi­zionale indiana, e della medicina tradi­zionale cinese e hanno lo scopo di aiutare il corpo a eliminare le sostanze nocive.

Stimolare il metabolismo

Ecco alcuni suggerimenti di comprovata efficacia per favorire la depurazione dell’organismo:

  • Bere molto. Si consiglia di assumere da due a due litri e mezzo di liquidi al giorno, meglio se acqua o tisane non zuccherate. Come regola generale, i nutrizionisti raccomandano di bere 30–40 millilitri d’acqua per ogni chilo di peso corporeo.
  • Fare movimento, meglio se all’aperto, stimola la circolazione e accelera il metabolismo.
  • Dormire a sufficienza regola il metabolismo. Se i momenti di riposo sono troppo brevi, il corpo non riesce a metabolizzare il cibo.
  • Mangiare sano. Evitare alcol e fumo. Ridurre il consumo di caffè, zucchero, piatti pronti, salumi e carni elaborate. Cucinare con ingredienti freschi e consumare grandi quantità di verdura, insalata, frutta, pesce e oli di alta qualità.

santé24 è disponibile 24 ore su 24 per rispondere a domande nel campo dell’alimentazione, dell’attività fisica e del benessere. Per gli assicurati SWICA il servizio è gratuito. Gli assicurati che adottano uno stile di vita sano e attento al proprio benessere ricevono un contributo fino a CHF 800.– all’anno* dalle assicurazioni complementari COMPLETA PRAEVENTA e OPTIMA.

*Cliccare per i dettagli sul contributo: alimentazione, attività fisica, benessere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *