Verso una vita più facile

Julijan Scap combatte contro i suoi chili di troppo fin dalla sua infanzia. Preso in giro dagli altri ragazzi, è insoddisfatto e infelice. Ciò fin quando non decide di entrare in una clinica di dimagrimento. L’assicurazione complementare ospedaliera HOSPITA PRIVATO MONDO si assume i costi, consentendogli di compiere un primo passo verso una vita meno difficile.


Julijan racconta pieno di ­entusiasmo la sua storia e di come ha dichiarato guerra ai suoi chili di troppo. Già da tempo oramai convive con il suo problema di sovrappeso. Le limitazioni dovute ai chili di troppo lo fanno soffrire: muoversi è una tortura, le articolazioni fanno male e i compagni di scuola sono cattivi. Le visite dal pediatra e dalla nutrizionista non hanno portato a grandi risultati. Un giorno Julijan vede un servizio televisivo su una clinica di dimagrimento per ragazzi in Germania e decide subito di voler provare anche lui.

I suoi genitori che vivono da vicino la sua sofferenza lo sostengono ­appieno. Ma il suo entusiasmo viene frenato ben presto: in Svizzera non ci sono cliniche di dimagrimento. Il medico di famiglia consiglia alla madre di mettersi in contatto con l’assicuratore malattia per trovare una soluzione adatta. Alenka Scap si rivolge quindi a SWICA chiedendo aiuto. Sandra Aschmann, care ­manager di SWICA, affianca Alenka Scap assicurandole consulenza e assistenza nella ricerca di una struttura adatta per suo figlio e in tutte le questioni riguardanti la permanenza in clinica. Ancora oggi la mamma di Julijan esprime la sua gratitudine a SWICA:

«L’assistenza di SWICA è stata davvero eccezionale. Non sapevamo di essere così ben assicurati con HOSPITA PRIVATO MONDO! È stato un grande sollievo.»

Julijan e i suoi genitori optano per una clinica in Baviera. Il pro-gramma della clinica di dimagrimento prevede ogni giorno una serie di esercizi di movimento di vario tipo perché l’obiettivo è ottenere una riduzione del peso ­duratura e al contempo un miglioramento dello stato di salute. A tale scopo i ragazzi vengono ­istruiti in merito all’alimentazione in modo che anche una volta dimessi dalla clinica cambino le abitudini alimentari. «Nella clinica ho imparato a gestire le situazioni di tutti i giorni. È consentito mangiare tutto, alle volte, perché no, anche hamburger e patatine. Ma in quel caso si rinuncia però al dessert. Si tratta di trovare il giusto equi­librio: se si aumenta da una parte bisogna ridurre dall’altra», spiega Julijan.

Alla fine del programma viene eseguito il test di prestazione finale che consente di stilare un ­bilancio delle 10 settimane trascorse in clinica. Durante il suo soggiorno in clinica Julijan ha perso quasi 25 chili ed è riuscito pressoché a quadruplicare la sua prestazione sportiva. Visibilmente orgoglioso del suo risultato, ­dichiara: «Il peso sulla bilancia è solo un numero. Ci si accorge in molti altri ambiti di essere dimagriti: ad esempio i vestiti diventati troppo larghi o le articolazioni che non fanno più male.»

Julijan è intenzionato a mantenere il suo peso anche una volta rientrato a casa e addirittura a ridurlo ulteriormente. Il suo motto è: «Just believe in you, you can do every-thing.» È impressionante quante cose sa il 15enne sullo sport, la mente e l’alimentazione e come riesce ad integrare le nozioni acquisite nella sua quotidianità. Ha accettato di raccontare la sua storia perché desidera mostrare ad altri ragazzi come lui che: «io ce l’ho fatta, ma senza divertimento e motivazione non si ottiene nulla!»


Il care management è una prestazione gratuita per gli assicurati SWICA e i loro familiari. I quasi 85 care manager in tutta la Svizzera offrono il loro aiuto in situazioni mediche complesse o in momenti difficili della vita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *