Interessante

Vaccinarsi contro l’influenza

Per ridurre il rischio di malattie o complicazioni, l’Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP) consiglia di vaccinarsi contro l’influenza stagionale. La vaccinazione è raccomandata in particolare alle donne in gravidanza, ai neonati, alle persone dai 65 anni in su e alle persone con determinate malattie croniche. Il momento migliore per vaccinarsi è tra metà ottobre e metà novembre. Il 6 novembre 2020 è la Giornata nazionale della vaccinazione contro l’influenza: molti studi medici e farmacie offrono la possibilità di farsi vaccinare senza appuntamento. Per saperne di più vaccinarsicontrolinfluenza.ch/it


Un kit di pronto soccorso per ogni evenienza

Soprattutto quando si fa sport, è facile procurarsi piccoli tagli ed escoriazioni. Per questo è consigliabile tenere a portata di mano un kit di pronto soccorso, con gli stessi prodotti che si trovano in una comune farmacia di casa: disinfettante, antidolorifici, pomata antinfiammatoria, cerotti, compresse di garza e una benda sono indispensabili, ma possono servire anche cerotti per vesciche, antistaminici e prodotti per curare le ustioni. Inoltre, per le situazioni critiche, è bene tenere un foglietto con i numeri di emergenza e le persone di contatto da chiamare.


Regole più chiare per il contributo ai costi ospedalieri

I pazienti sono obbligati a versare un contributo di 15 franchi al giorno per i costi della loro degenza ospedaliera. Questo perché durante il ricovero in ospedale le spese per il vitto sono più basse di quelle che dovrebbero sostenere stando a casa. Al momento però non è chiaro come debba essere determinato il numero di giorni da pagare e come vadano calcolati il giorno di entrata e quello di uscita. A giugno 2020, pertanto, il Consiglio federale ha posto in consultazione una precisazione dell’ordinanza sull’assicurazione malattie (OAMal); la consultazione si è conclusa il 5 ottobre 2020.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *